Commedia /

GIOV 16 MAG ore 21:00
VEN 17 MAG ore 21:00

Regista

Leonardo D'Agostini

Sinossi

Christian Ferro (Carpenzano), 20 anni, è stato toccato dalla fortuna: ha un talento immenso giocando a calcio e questo gli ha portato ricchezza, popolarità e.. il non rispetto delle regole in misura esponenziale. Prototipo del genio e sregolatezza, dopo l’ennesima bravata il ragazzo – soprannominato CF24 – viene messo alle strette dall’A.S. Roma, la società di cui rappresenta la punta di diamante: se vuole continuare a giocare deve conseguire l’esame di maturità, dunque mettersi a studiare. Perché questo avvenga il presidente assume un docente (Accorsi) dall’aria alienata e dal portafogli vuoto, ma che sembra capace di gestire “il caso” Ferro. Inizialmente conflittuale, il rapporto fra i due “opposti” costituirà un sostegno reciproco e la nascita di un’amicizia.

Altro

Romanzo di formazione par excellence, la commedia “esistenziale” dell’esordiente in lungo D’Agostini organizza il proprio discorso sui classici macrotemi legati al passaggio dall’adolescenza all’adulta: il rapporto con l’autorità, il rispetto delle regole, la gestione delle pulsioni. Il tutto, però, enfatizzato in proporzione alla specificità del “discente” che è famoso, ricco e viziato senza limiti né misure..
Sullo sfondo il capitalismo del calcio miliardario sintomo di una società contemporanea istantanea e indifferente verso chi porta avanti valori diversi dal semplice accumulo economico, e che per questo abbandona in solitudine ciascuno dei due protagonisti che, alla fine, diventano il rovescio della stessa medaglia.

Fonte: Anna Maria Pasetti in SdC

Pubblicato il: venerdì, 26 aprile, 2019
a cura di: Graziella Bosco